Il senso delle Vite di Vasari

di Chiara Dino

Immaginare di dare corpo e anima,  a uomini come Filippo Lippi o Sandro Botticelli, Pontormo o Cimabue, Leonardo o Michelangelo  è impresa non facile. Intanto perché durante la prima metà

Continua a leggere...

Un pesciolino piccolo piccolo

di Mario Biondi

Le mie letture sono molto condizionate dall’attività di traduttore che perseguo con ostinazione (ho tradotto 44 libri). La passione predominante è comunque la narrativa USA […] Piccolo piccolo ma delizioso,

Continua a leggere...

Un professore scopre l’affare del secolo

di Laura Carbone

IN UN’EPOCA come la nostra, imbevuta di consumismo e dominata da uno sfrenato quanto smisurato desiderio del possesso di beni materiali, sicuramente il progetto del prof. Pesciolini di cospargere l’Antartide

Continua a leggere...

Cuor di fumetto

di Enrica Basevi

Ha vinto il Calvino. Piace a Consolo. E  scrive fantacomiche. “Siamo nel dominio del favoloso, del fantastico, dell’assurdo, del comico»: con queste parole lo scrittore Vincenzo Consolo presenta ai colleghi

Continua a leggere...

Tra romanzo e fumetto, un picaresco di fine millennio

di Silvia Capecchi

Il romanzo di Enzo Fileno Carabba (Jacob Pesciolini, Torino, Einaudi, 1992, pp. 200, L. 20.000) si configura, a circa un anno dalla sua uscita, quale opera di originalità indubbia e

Continua a leggere...

Avventure in libertà

di Stefano Loria

Arriva in libreria Jakob Pesciolini, un romanzo di avventure ai confini della realtà scritto da Enzo Fileno Carabba, vincitore del premio Calvino 1991. E’ un libro bizzarro e poetico, dotato

Continua a leggere...

Jakob Pesciolini

di Alba Donati

Mancava davvero un’opera che ci disorientasse. Sono stati fatti molti nomi e riferimenti a proposito di Jakob Pesciolini – che ha vinto il premio Calvino opera prima nel ’91 –:

Continua a leggere...

Due esordi ben differenti per tastare il polso della più giovane narrativa

di Arnaldo Colasanti

Un esordio letterario reclama il festeggiamento: sebbene ogni festa che si rispetti debba anche saper raccontare un momento tragico, quello che dà il segno dell’iniziazione o, se volete, di un

Continua a leggere...

Incasinati divertissement per Jakob

di Ermanno Paccagnini

Non voglio negare che in questo Jacob Pesciolini di Enzo Fileno Carabba (Premio Calvino 1991 per l’inedito) si nasconda un qualche significato profondo: e del resto l’ultimo capitolo “La fine”

Continua a leggere...

E l’Antartide diventa una granita al limon

di Giorgio Bertone

Non è vero che i premi letterari siano sempre la bella vetrina che le grandi case editrici si disputano a turno. C’è premio e premio. Anche se non famoso, anche

Continua a leggere...